Non vi lascerò orfani 


Gesù sa bene che le prospettive, le speranze dei suoi discepoli dovranno attraversare un uragano di contrarietà, dal tradimento al passaggio attraverso la sua morte, dal rinnegamento alla persecuzione; allora come oggi ci rassicura: non vi lascerò orfani. Abbiamo surrogato le relazioni umane con ogni mezzo tecnologico, sostituito con un affetto spropositato per gli animali, curiamo il nostro benessere e il nostro aspetto, senza permettere a noi stessi e agli altri di entrare nel profondo. Tutto questo Giovanni lo chiama “mondo” che non può ricevere lo Spirito della verità, perché non lo vede e non lo conosce. Il mondo tende essenzialmente alla funzionalità, non ha prospettive se non quella di far girare la storia così come è, purché io ne rimanga al centro, per questo non c’è nulla da salvare. Per chi crede e si lascia abitare dallo Spirito, scopre che il centro della vita è fuori di lui: voi saprete che Io-Sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. Non è un gioco di parole, un ricorrersi di termini quanto scoprire che il senso della propria vita non è in se stessi ma nell’altro. La vita cristiana sta nel non rimanere orfani ma nella capacità di generare fraternità.


Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s